HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME CONSERVARE CARCIOFI AL NATURALE

Hai dei carciofi crudi e vuoi farne delle conserve? Eccoti come conservare carciofi al naturale con un vecchissimo ma efficiente metodo casalingo. L'olio non servirà per niente.

Le conserve piacciono praticamente a tutti. Con dell'olio, dell'aceto o del sale si può conservare di tutto. Famosissimi sono ad esempio i cetriolini sotto aceto o i pomodori secchi salati inseriti in un recipiente con molto olio.
Qui vedremo adesso come conservare carciofi al naturale usando solo dell'acqua e nessun olio. E' un metodo che servirà a mantenere i vostri carciofi nel tempo in modo da usarli anche a stagione terminata e che non appesantisce affatto i vostri ortaggi. Potrete usarli su numerose pietanze come risotti, pizza, panini, antipasti e primi piatti.

Il procedimento per conservare i carciofi al naturale va seguito passo dopo passo, eccolo descritto qui di seguito.

Utensili utili:
2 barattoli di vetro grandi

Ingredienti:
10 carciofi
2 limoni
prezzemolo
acqua e aceto

Cominciate sterilizzando i barattoli: lasciateli aperti dentro il forno per 30 minuti a 100° e mettete i coperchi solo negli ultimi 10 minuti. Con questo procedimento eviterete eventuali muffe e microrganismi all'interno delle vostre conserve una volta terminati.


Pulite i carciofi eliminando i gambi (ma non buttateli via, potrete bollirli e mangiarli a parte). Rimuovete le foglie più esterne e una volta giunti alle foglie più bianche e tenere, eliminate la punta delle foglie che risulta più dura e troppo fibrosa.

Mano a mano che pulite i carciofi, metteteli a mollo in una ciotola con acqua e 1 limone tagliato in due e leggermente spremuto. In questo modo i carciofi immersi nella soluzione di acqua e limone non diventeranno neri a causa dell'ossidazione.

Finito di pulire i carciofi, preparate una soluzione di acqua, aceto e limone in queste proporzioni: 400 ml di acqua, 100 ml di aceto, succo di 1 limone.

Tagliate a fette i carciofi e posizionateli nei barattoli ben pressati uno contro l'altro. Spolverate con del prezzemolo e versate la soluzione acidula fatta poco prima.

Chiudete i barattoli e immergeteli in una pentola con acqua fino al bordo inferiore dei tappi. Lasciate bollire per 30 minuti e lasciate raffreddare affinchè i barattoli si sigillino completamente.

Le vostre conserve di carciofi al naturale sono pronte. Potete conservarli anche per un anno intero senza alcun problema.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Come fare l'aceto di mele
Peperonata in agrodolce siciliana
Salsa agrodolce per involtini primavera
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Sgombro in scatola: fa male
Conserva di zucca in agrodolce
Come fare la giardiniera
Come conservare il tartufo nero
Come conservare carciofi al naturale
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza tra provola e scamorza
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti