HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME SI CUCINA L'ARAGOSTA SURGELATA

Più economica e quindi più alla portata di tutti, l'aragosta congelata ha i suoi aspetti positivi. Ecco come si cucina l'aragosta surgelata con una piccola guida utile anche per chi si ritrova a cucinare l'aragosta per la prima volta.


Immagine: https://www.leaf.tv/articles/how-to-cook-previously-frozen-lobster-tails/
I dubbi sull'utilizzo di ingredienti surgelati è sempre dietro l'angolo perchè, come è giusto pensare, la qualità degli ingredienti spesso si abbassa notevolmente. Ma nel caso dell'aragosta surgelata provare a cucinarla per farne un buon piatto ne vale la pena specie quando il prezzo dell'aragosta fresca è praticamente inaccessibile.
Non preoccuparti se per te sarà la prima volta che ti cimenterai nella preparazione di questo crostaceo perchè ti spiegherò subito come si cucina l'aragosta surgelata offrendoti degli spunti niente male per ricreare degli ottimo piatti ed esaltare il più possibile la carne dell'aragosta.

Prima di tutto partiamo dalla quantità di carne d'aragosta disponibile per ogni porzione. Sappi che se stai usando le chele (in questo caso si tratta di chele d'astice perchè l'aragosta non ha chele) avrai meno carne a disposizione rispetto alle code d'aragosta (la coda è praticamente tutto il corpo dell'aragosta senza la testa). In ogni caso considera circa 600 grammi di aragosta a testa (ancora intatte con tutto il carapace).

Che tu stia usando le chele o la coda, dovrai fare in modo che l'aragosta si scongeli lentamente prima di cucinarla altrimenti otterrai una carne più dura del solito rovinandone così la consistenza ideale.
Per fare questa operazione, metti le aragoste in frigo 24 ore prima di cucinarle in modo che si scongelino lentamente. Non lasciarle a temperatura ambiente o in acqua calda per velocizzare lo scongelamento.

Una volta scongelata, prendi la coda d'aragosta ed elimina il guscio esterno o meglio il carapace. Per farlo usa delle forbici da cucina per tagliarlo da punta a punta in senso longitudinale. Una volta inciso tutto il carapace, stacca la carne. Se preferisci, puoi fare questa operazione dopo la cottura.
Se stai usando le chele, sarà molto più difficile staccarne la carne prima della cottura: puoi fare questa operazione dopo averle cotte.


Per cucinare l'aragosta surgelata (che hai ormai scongelato e ripulito dal guscio) ti suggerisco vivamente di bollirla in quanto è la procedura più comune e più semplice da mettere in pratica.
Metti dell'acqua in una pentola abbastanza capiente, l'acqua deve essere sufficiente per coprire tutte le aragoste; aggiungi mezzo cucchiaio di sale per ogni litro d'acqua. Lascia cuocere le aragoste per 6 minuti nel caso di aragoste dal peso di 150 grammi l'una dal momento in cui l'acqua comincia a bollire.
Ricorda che stai cuocendo delle aragoste prive di guscio perchè altrimenti le avresti fatte bollire molto più a lungo: io per esempio le cuocio per 9-11 minuti in base alle dimensioni nel caso di aragoste intere e fresche (che arrivano a pesare mediamente anche 700 grammi a testa).
Le aragoste surgelate sono già pronte per essere mangiate. Puoi abbinarle ad una salsa al limone o ad una fresca maionese fatta in casa.

In alternativa puoi usare una tecnica che manterrà la carne dell'aragosta ancora più deliziosa e succulenta, puoi lessare le aragoste.
In un tegame prepara una salsa con limone, erba cipollina, cipolla, sedano e un po' d'acqua. Lascia sobbollire a fuoco lento.
Nel frattempo in una pentola lascia bollire le aragoste per soli 2 minuti (già precedentemente scongelate). Subito dopo immergile nella salsa al limone che sta sobbollendo e chiudi il coperchio. I vapori e la cottura lenta arricchiranno le tue aragoste.
Spegni il fuoco e togli le aragoste quando provando a spezzarne un'antenna o una zampa questa andrà via molto facilmente. Se hai immerso le aragoste nella salsa senza il carapace, lasciale cuocere per 2 minuti appena.

Come si cucina l'aragosta surgelata al forno? In alternativa, puoi anche cuocere le aragoste surgelate in forno avvolgendole in un foglio di alluminio e lasciandole cuocere per 15 minuti a forno già caldo a 200°. Questo è sicuramente il metodo più veloce e pratico, ma è anche quello che toglie più controllo sulla cottura finale dell'aragosta.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Spaghetti con astice congelato
Primi piatti di pesce
Come pulire un polpo surgelato
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Trota salmonata: cos'è?
Come cucinare gli scampi alla griglia
Differenza tra scampi e gamberoni
Come si cucina l'aragosta surgelata
Come fare il salmone affumicato in casa
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti