HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

DIFFERENZA TRA FUSI E COSCE DI POLLO

Scopri la differenza tra fusi e cosce di pollo. Si tratta dello stesso taglio o sono due diversi tipi di taglio del pollo? A cosa corrispondono i fusi di pollo? Tutto quello che c'è da sapere sull'argomento.

Per rispondere ad uno stile di vita sempre più salutare che vede il distacco dalle carni rosse a favore di quelle bianche, la carne del pollo ha visto una crescita costante negli ultimi anni. Si sono così diffuse varie ricette che lo vedono protagonista in ogni tipo di salsa e condimento.
In queste ricette spesso si parla di cosce e fusi di pollo senza però spiegare nel dettaglio di cosa si tratta. Questo può mandare in confusione il lettore giovane o impreparato che di fronte ad una richiesta del tipo "prendere i fusi e immergerli nella farina" potrebbe pensare a qualsiasi cosa tranne che ai fusi di pollo.

Fermo restando che in queste situazioni ti basterà sempre affidarti alle mani del tuo macellaio di fiducia per avere il taglio di carne che più desideri, voglio spiegarti nel dettaglio qual è la differenza tra fusi e cosce di pollo così da essere preparato sull'argomento la prossima volta che incontrerai questi due termini in una ricetta a base di pollo.

Per spiegarti la differenza tra i due tagli dobbiamo partire dalla coscia di pollo. Nel pollo con il termine coscia si intende spesso tutta la zampa dell'animale che va dal femore alla tibia passando per il perone. In altre parole con "coscia di pollo" si intende tutta la zampa dell'animale che va da subito sotto il dorso del pollo (e sotto anche la gabbia toracica) fino alla "ginocchio".


Ho fatto questa premessa perchè la coscia comprende i fusi e le sovracosce di pollo. Con le immagini presenti alla fine del testo capirai subito al volo di cosa sto parlando.

Cominciando subito sotto la sovracoscia, il fuso di pollo è la parte della coscia che si ferma al "ginocchio" (esclude quindi la zampa con gli artigli del pollo).

In alcune zone con fusi e cosce di pollo si intende lo stesso taglio, ma generalmente in tutta Italia si intendono due diverse pezzature del pollo: la coscia comprende tutto, il fuso di pollo è solo una parte della coscia ovvero la parte più bassa.

Per farla breve ti basterà prende un'intera coscia di pollo e spezzarla in due nel punto in cui si piega in due. Da quella coscia ricaverai la sovracoscia di pollo che corrisponde al pezzo più grande e pesante e il fuso di pollo che corrisponde al pezzo più piccolo.

Guarda le immagini che seguono per farti un'idea migliore sui fusi e cosce di pollo.
In questa foto trovi le cosce di pollo intere che comprendono quindi sia la sovracoscia che i fusi di pollo.
In questa immagine che evidenzia i tagli del pollo, la coscia corrisponde alla zona che comprende il numero 1 e il numero 2. Nel numero 2 trovi la sovracoscia (cioè la parte alta della coscia come suggerisce il nome stesso), il numero 1 corrisponde al fuso.
In questa foto: fusi di pollo. Come puoi vedere corrispondono alla parte più bassa della zampa compresa tra il ginocchio e la sovracoscia.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
5 modi per cucinare il pollo
Pollo alle mandorle con salsa di soia
Cos'è il cappone
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Bresaola in gravidanza
Differenza tra arrosto e roast beef
Pancetta al forno croccante
Differenza tra fusi e cosce di pollo
La pancetta è cotta o cruda?
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti