HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME SI MANGIA IL MELOGRANO

Come si mangia il melograno? Si possono mangiare i semi della melagrana? Ecco come sbucciare un melograno rimuovendone i chicchi senza troppi sforzi. Ti spiego inoltre se i semi sono interamente commestibili o meno.

Voglio chiarire subito una cosa: è vero che il melograno sarebbe l'albero e il frutto si direbbe melagrana (un po' come avviene per pero e pera, melo e mela), ma nel parlato comune spesso si usa il termine "melograno" per indicare anche il frutto. Quindi non me ne vogliate se in questo caso userò la parola "melograno" al posto di "melagrana".

Fatta questa premessa, torniamo all'argomento principale della conversazione cioè come si mangia il melograno (o appunto, come si mangia la melagrana). Qualcuno risponderà scherzosamente che si mangia con la bocca. Ok, questa me la sono cercata. Il mio obiettivo più concreto è spiegarti come sbucciare il melograno nel modo più semplice possibile.

C'è da dire comunque che non tutti sanno davvero quale sia la parte commestibile del frutto: ebbene, del melograno si mangiano proprio i chicchi interi che altro non sono che i semi del melograno. I chicchi possono essere mangiati per intero oppure succhiati uno ad uno per estrarne il succo interno sputando via la parte più dura.

Effettivamente il frutto del melograno si presenta con una buccia molto spessa con all'interno numerosi chicchi rossi, lucidi e duri. Se non hai molta dimestichezza con questo frutto potrebbe risultare difficile capire come mangiarlo e non ci metteresti molto a metterlo da parte. Sarebbe un vero peccato perchè la melagrana è ricca di fibre, vitamina C e potassio.


Taglia l'estremità alta del melograno (così come faresti con un'arancia) e taglia la buccia esterna in 4 spicchi così come faresti con un agrume. Non è necessario inserire il coltello fino in fondo, ti basterà incidere solo la buccia senza intaccare necessariamente i chicchi interni.

Se vuoi facilitarti l'estrazione dei chicci, immergi il melograno nell'acqua per farli ammorbidire.
Da lì a qualche minuto, estrai i chicchi facendo pressione con le dita. In pratica devi far scorrere il pollice contro ogni singolo chicco che in questo modo si staccherà dalla buccia.
Rimuovi la pellicina giallina perchè solitamente è amara e potrebbe darti fastidio.

In alternativa, al posto delle dita potresti usare un cucchiaio per staccare i chicchi dal frutto del melograno.

Puoi mangiare i semi di melograno così come sono oppure versandoli come condimenti su altri cibi come per esempio insalate e zuppe.
Ne puoi fare una macedonia o usarli anche per farne un bel succo ricco di antiossidanti.
Puoi fare il succo usando una centrifuga oppure molto semplicemente puoi spremere la metà di ciascun melograno in un normale spremiagrumi così come faresti con un limone o un'arancia, è ovvio che ti servirà più forza ma ti assicuro che è un'operazione più che fattibile.

Curiosità finale: i melograni più pesanti sono quelli con più succo, quindi prediligili quando fai la spesa.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Cibi con poche calorie
Come si fa il gelato veloce
Come fare le mandorle caramellate
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Mangiare tanta frutta fa ingrassare?
I 5 colori della salute
I pomodori fanno ingrassare?
Differenza tra crauti e cavoli
Gli spinaci si possono mangiare crudi
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Differenza tra provola e scamorza
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti