HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME CONSERVARE LE CIPOLLE

Disponibile tutto l'anno, la cipolla è uno degli ingredienti fondamentali nella nostra cucina. Ecco come conservare le cipolle il più a lungo possibile mantenendole fresche e di bell'aspetto.


Immagine: http://servingjoy.com/health-benefits-of-onion/
Le cipolle insieme ad aglio e ad altri pochi ingredienti fanno parte degli ingredienti base della nostra cucina. Per esempio molti risotti e salse hanno inizio proprio da un soffritto di cipolla. Imparare quindi a conservarle nel migliore dei modi tornerà utile per ritrovarsi in dispensa delle cipolle dall'aspetto fresco e gradevole.
Oggi ti spiego quindi come conservare le cipolle dandoti qualche piccola dritta per fare in modo che si conservino il più a lungo possibile.

Capire i meccanismi che fanno deteriorare le cipolle ti tornerà utile per capire da solo come conservare le cipolle. Il principio base è che, così come tanti altri ortaggi, le cipolle temono l'umidità e le temperature miti. Che vuol dire in pratica?
Per farla breve dovrai tenere le cipolle fuori dall'umidità e dal caldo mantenendole quindi in un posto fresco e asciutto.
Le cipolle infatti germogliano se si trovano in ambienti semi caldi, con una temperatura al di sopra dei 10° cominciano a fare i germogli. Quindi evita di tenerli sotto al sole o a contatto con l'aria calda estiva.
Mantieni le cipolle fuori dall'umidità per fare in modo che i microrganismi non si sviluppino portando le cipolle a marcire.


Quindi riassumendo, dove conservare le cipolle? Metti le cipolle in un cesto di vimini ricoperto con della carta assorbente da cucina. La presenza dei fogli e dei buchi presenti nel cesto di vimini terranno lontano l'umidità. Il mio consiglio personale è di non usare i fogli di giornale per evitare di fare entrare in contatto le cipolle con eventuali inchiostri e sostanze tossiche presenti nei fogli di giornali.
Riponi il cesto con le cipolle al fresco nel mobiletto della cucina o, se sei fortunato, mettilo in cantina dove la temperatura è decisamente più bassa e fresca.
Se non hai un cesto, usa un normale sacchetto di carta, uno di quelli in cui si mettono il pane o la frutta.

Se vuoi conservare delle cipolle fresche appena raccolte dall'orto, lasciale prima essiccare all'aria aperta ma tenendole lontano dai raggi diretti del sole. Poi, quando si saranno essiccate abbastanza, mettile in un cesto come spiegato poco fa.

Per quanto riguarda una cipolla tagliata a metà e inutilizzata dopo aver preparato un piatto in cucina, puoi avvolgerla in un tovagliolo di carta e metterla al fresco in frigorifero nello scompartimento delle verdure dove in alcuni casi potrà resistere anche oltre una settimana. Ma generalmente, se possibile, utilizzala entro qualche giorno per scongiurare l'insorgere di muffe.
Se hai molta cipolla in più già tagliata, puoi anche prendere in considerazione l'idea di tagliarla a fette o di tritarla per poi congelarla in sacchetti alimentari.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Come conservare il formaggio grattugiato
Come conservare il basilico
Come conservare carciofi al naturale
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Mangiare tanta frutta fa ingrassare?
I 5 colori della salute
I pomodori fanno ingrassare?
Differenza tra crauti e cavoli
Gli spinaci si possono mangiare crudi
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza tra provola e scamorza
Differenza mazzancolle e gamberi
Spaghetti con astice congelato
Come cucinare l'hamburger
Cos'è SuperCuoca Contatti