HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

QUANDO CUCINARE CON FORNO VENTILATO

Messe da parte vecchie tecniche di cottura, ti ritrovi adesso con una cucina moderna e non sai bene quando cucinare con forno ventilato. Qui ti spieghiamo quando e come usarlo.

Al momento il forno ventilato è sicuramente il più gettonato tra le casalinghe e quello più richiesto in tutti i negozi d'arredamento. Perchè questa enorme diffusione per questo tipo di forno? Perchè cucinare con il forno ventilato consente di cucinare in maniera omogenea e molto più veloce del forno statico.
Le differenze tra i due forni sono dovute al fatto che quello statico sprigiona calore lateralmente o verticalmente, quello ventilato invece espande il calore in tutta la camera del forno grazie ad un flusso d'aria continuo.

Rispondendo quindi alla domanda principale quando cucinare con forno ventilato, possiamo affermare che il forno ventilato è adatto a cucinare numerose pietanze contemporaneamente su più livelli del forno. La cottura sarà infatti più omogenea grazie alla dispersione del calore in tutto il forno ed anche più veloce. In questo caso però i cibi risulteranno più umidi all'interno e più "croccanti" esternamente a differenza del forno statico che renderà i cibi più cotti internamente e ben asciutti a causa del fatto che il calore non circola omogeneamente durante la cottura. Il forno statico impiega quindi più tempo e procede con una cottura più delicata.


Quando cucinare con forno ventilato.
Il forno ventilato permette di cucinare più teglie nello stesso momento perché la cottura avviene con il calore che circola all'interno del forno.
Con il forno ventilato è bene cucinare quando si ha poco tempo a disposizione o per cotture che prediligono una bella crosticina esterna e un interno umido come una gustosa ciambella al cioccolato o un tortino dal cuore morbido. Si tratta di una cottura adatta per verdure gratinate o ripiene, carne e arrosti, pesce al cartoccio o in teglia, pasta al forno e lasagne, biscotti, ciambella al cioccolato o tortino dal cuore morbido. In pratica si possono cucinare col forno ventilato tutte quelle pietanze che richiedono una certa crosticina esterna ma un interno più morbido e umido.

Se siete da poco passati da un forno statico ad uno ventilato, ricordate di impostare la nuova temperatura a circa 20 gradi in meno rispetto a quanto siete soliti fare. Se per esempio dovevate impostare la temperatura a 200°, questa volta mettetela a 180°. La cottura più omogenea del forno ventilato infatti crea questo "sbalzo" di cottura tra le due modalità: non sia mai che roviniate il vostro arrosto o il vostro tortino dal cuore morbido perchè la temperatura è troppo elevata!
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Come cucinare l'hamburger
Peperoni ripieni al forno, 5 ricette
Le differenze tra pasta al forno e lasagna
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Le uova fanno ingrassare?
Migliori padelle antiaderenti
Sale kosher: cos'è?
La mortadella è cotta?
Gorgonzola in gravidanza
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti