HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

RICETTA ORIGINALE AMATRICIANA

La ricetta originale amatriciana. Ecco come fare dei favolosi spaghetti all'amatriciana nella loro ricetta originale. Pochi e semplici ingredienti per un piatto davvero gustoso.


Immagine: http://www.passionandcooking.com/2014/05/16/bucatini-allamatriciana-amatriciana-pasta-2/
Realizzata con pochi ingredienti di facile reperibilità, la pasta all'amatriciana ha secolari origini. Il nome Amatrice vi dice qualcosa? Seppure è per la maggior parte un nome sconosciuto, si tratta di un piccolo paesino del Lazio (in provincia di Rieti) che fino al 1927 apparteneva all'Abruzzo ed è proprio qui che nasce il sugo all'amatriciana. In origine la pasta all'amatriciana veniva preparata senza il pomodoro, ma verrà poi introdotto intorno al 1700 dai pastori di Amatrice appunto che si trasferivano a Roma e che avevano già l'abitudine di preparare questo sugo. La ricetta poi spopolerà in città rendendone celebre il piatto in tutto il mondo.

Dalla ricetta originale dell'amatriciana si sono create molte varianti: c'è chi mette la cipolla o l'aglio, chi la vuole col pomodoro e chi no, chi usa la pancetta invece del guanciale, chi mette anche il vino bianco e chi no.
Il sugo all'amatriciana viene tradizionalmente preparato con spaghetti, vermicelli o bucatini anche se i più usati restano comunque i bucatini il cui interno vuoto consente di raccogliere meglio il sugo. In realtà però all'entrata di Amatrice è presente un cartello comunale che indica a chiare lettere che Amatrice è la città degli spaghetti all'amatriciana, quindi la ricetta originale prevede l'uso degli spaghetti.

Qui abbiamo trascritto la ricetta originale amatriciana rispettando il più possibile la tradizione. Per 4 persone, gli ingredienti originali da utilizzare per questa pasta sono:
500 g di spaghetti
125 g di guanciale (di Amatrice possibilmente)
400 g di pomodori freschi ben maturi o pomodori pelati
100 g di pecorino romano grattugiato (meglio se pecorino di Amatrice)
peperoncino o pepe nero
olio d'oliva (o originariamente strutto al posto dell'olio)
sale


Prima di tutto mettete sul fuoco una pentola colma d'acqua bollente per la pasta.
Su una padella cosparsa di olio d'oliva (o di strutto) fate rosolare a fuoco vivo il guanciale tagliato a striscioline lunghe e sottili con un peperoncino intero, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per un paio di minuti.
Non appena il guanciale è dorato, aggiungete i pomodori pelati o dei pomodori freschi sbollentati preventivamente a cui avete tolto la pellicina e tagliati a pezzetti, aggiustate di sale e lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto. Se avete scelto il pepe nero, questo è il momento di aggiungerlo.
Dopo circa 10 minuti, non appena la salsa risulterà fluida al punto giusto, togliete il peperoncino e aggiungete gli spaghetti che avete già scolato un minuto prima della loro cottura. Fateli saltare nel sugo all'amatriciana aggiungendo una spolverata di pecorino.
Servite la pasta ben calda con una manciata di pecorino finale in superficie sul piatto stesso.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Fare la sfoglia per lasagne
Come cucinare al cartoccio
Va messo l'olio nella pasta fresca all'uovo?
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Come fare degli ottimi spaghetti aglio olio e peperoncino
Come si chiamano gli spaghetti liguri?
Pasta con fiori di zucca e gamberetti
Come fare spaghetti al tonno in bianco
Come cucinare spaghetti e gamberetti
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Differenza tra provola e scamorza
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti