HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

QUANDO MANGIARE LA FRUTTA

La frutta va mangiata prima o dopo i pasti? Un'ora dopo va bene? Eccoti spiegato quando mangiare la frutta senza che interferisca con le funzioni principali del tuo corpo.

Mangiare tanta frutta nell'arco della giornata ha sicuramente i suoi vantaggi e i suoi benefici: aumenta la sensazione di sazietà allontanando il rischio di ingurgitare merendine preconfezionate o snack ipercalorici e ci permette di assimilare vitamine, sali minerali, proteine ed altre sostanze importantissime per il nostro corpo altrimenti difficili da trovare altrove in grande quantità come nella frutta.
Quindi mangiare frutta regolarmente è sicuramente qualcosa da fare, un'abitudine da mettere in pratica il prima possibile. Ma la domanda principale in questo caso è quando mangiare frutta perchè le opinioni al riguardo sono parecchie e spesso in contrasto tra loro. Non vi saranno di certo mancate le conversazioni con amici e paranti che durante un pasto esprimono le più disparate opinioni al riguardo. Cerchiamo quindi di fare luce sull'argomento.

Partendo dal presupposto che ogni cibo ha tempi e modalità di digestione differenti, anche se la medicina classica non accetta questi suggerimenti, sarebbe molto saggio mangiare la frutta lontano dai pasti e a stomaco vuoto. Perchè? La risposta è molto semplice anche se articolata, ma seguite questo ragionamento per capire meglio.
Se si ingerisce della frutta insieme ad altri cibi, lo stomaco avrà difficoltà ad intraprendere un tipo di digestione anzichè un'altra. Se per esempio per digerire il pane va attivata la digestione amidacea (cioè degli amidi), per la frutta il discorso è diverso e così per digerire la frutta si dovrebbe attendere prima la digestione del pane. Questo comporterebbe anche la perdita di gran parte delle sostanze della frutta perchè la parte non digerita verrebbe eliminata dall'organismo senza averla davvero digerita. Significherebbe quindi la perdita di sostanze nutrienti e di energia utili all'organismo.
Tra l'altro in questo modo si evitano anche inutili rigonfiamenti allo stomaco e accumuli di gas. Se mangiando ad esempio il melone o l'anguria avvertite questi disturbi, molto probabilmente state sbagliando qualcosa perchè di per sé la frutta non apporterebbe mai questi disturbi (salvo intolleranze e allergie varie, è ovvio).


Inoltre è consigliabile mangiare frutta in più fasi della giornata dalla colazione allo spuntino perché contiene molte vitamine e sali minerali che aiutano a far funzionare bene tutto il nostro organismo durante le diverse fasi.
Molti nutrizionisti consigliano l'assunzione di frutta almeno 5 volte al giorno. Troppa frutta? Sicuramente male non farà! Quando possibile, consumatela con l'intera buccia perchè è lì che troverete molte più vitamine del frutto stesso.
Ricordate di mangiate frutta sempre matura e mai acerba perchè solo in questo caso ne otterrete davvero tutti i benefici e di non mangiare più frutti diversi tra loro: meglio mangiare solo frutta uguale per volta (per esempio solo banane, solo fragole, solo arance, solo mele, ecc...).

Riassumendo allora, quando mangiare la frutta esattamente? Mangiatela sempre a stomaco vuoto, da sola e senza altri cibi d'accompagnamento (per esempio dolcini, fette biscottate o pane) e completamente lontana dai pasti. Per essere sicuri al 100% di rispettare i tempi di digestione, mangiatela 2 ore prima e 2 ore dopo qualsiasi pasto così potrete stare tranquilli che il vostro intestino non avrà difficoltà ad intraprendere i vari cicli di digestione e non rischierete di avere un'inutile indigestione.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Come si mangia il melograno
A cosa fanno bene le fragole
Mandarini dopo cena
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Mangiare tanta frutta fa ingrassare?
I 5 colori della salute
I pomodori fanno ingrassare?
Differenza tra crauti e cavoli
Gli spinaci si possono mangiare crudi
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza tra provola e scamorza
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti