HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

LATTE DI SOIA, FA MALE

Prima elogiato e poi demonizzato, in molti dicono che il latte di soia fa male. E' davvero così? Vediamo cosa c'è di vero e quali problematiche si nascono dietro il latte di soia.

Bevande alternative come il latte di soia, il latte di riso o il latte d'avena si sono diffuse in pochissimo tempo grazie alla possibilità di sostituire il normale latte di mucca con bevande di origine vegetale più salutari e senza alcuna traccia di lattosio.
Il latte di soia è stato uno dei primi, se non il primo latte vegetale, a farsi enormemente conoscere e ad essere utilizzato da tutti, grandi e piccini. I problemi sono sorti solo dopo diversi anni quando alcune ricerche hanno cominciato a sostenere la pericolosità di questo latte sostenendo quindi che il latte di soia fa male. Come mai? E' vero che il latte di soia fa male?

Cercherò di fare un po' di chiarezza basandomi anche su una serie di ricerche che sono sia a favore e sia contro la soia per un motivo o per un altro e che hanno quindi creato una confusione incredibile sull'argomento.

La prima cosa che balza all'occhio quando vengono confrontate la tabelle nutrizionali del latte di soia e del latte di mucca è che il latte di soia ha caratteristiche nettamente positive: ha pochi grassi tra cui pochissimi grassi saturi, quelli pericolosi al nostro sistema cardiovascolare; ha quasi la metà di calorie rispetto al latte vaccino; è ricco di amminoacidi essenziali importanti per il nostro organismo perchè non può crearli da solo partendo dalla combinazione di altri ingredienti; possiede alcune sostanze in grado di abbassare il colesterolo.
Inoltre il latte di soia è ricco di alcune vitamine tra cui: B1, B2, B6, B9, A, E. Non presenta lattosio ne glutine ed è quindi adatto a chi soffre di allergie e intolleranze correlate.

Quindi tutto sembra andare a favore del latte di soia, ma alcune ricerche in merito sostengono nettamente il contrario. Ti elenco una serie di ricerche pro e contro il latte di soia che ti aiuteranno ad ampliare la visione.


Ricerche a sfavore della soia (e quindi del latte di soia):

  • Una dieta a base di soia prolungata negli anni ingrassa il pancreas dei topi.

  • Andando contro altre ricerche, si dimostra che la soia non è legata al basso rischio di tumori.

  • La pasta di soia rientra tra i fattori di rischio del cancro intestinale.


Ricerche a favore della soia (e quindi del latte di soia):

  • Si dimostra come la soia non sia in grado di far aumentare le dimensioni del pancreas nell'uomo.

  • Una ricerca sostiene che i cibi a base di soia forniscano una protezione contro tossine cancerogene.

  • Si dimostra come le donne giapponesi abbiano una bassa incidenza di tumori al seno grazie al consumo di cibi a base di soia.

  • Uno studio sostiene effetti protettivi della soia contro il cancro alla mammella, al colon e alla prostata.

  • Una ricerca sostiene che il consumo di soia in menopausa riduca i rischi di cancro al seno.

  • Si dimostra nuovamente come la soia sia in grado di abbassare i fattori di rischio del cancro alla prostata.


E' utile quindi osservare come, in esatto opposto ad altre ricerche, alcuni studi in merito al consumo di soia dimostrino che la soia allontani il rischio di tumori. A quanto pare quindi il latte di soia non fa male, ma anzi apporta diversi benefici elencati qui sopra. Ma le cose non sono ancora affatto chiare, va infatti chiarito un ulteriore punto che ti espongo qui di seguito.

Infatti, una nota a parte va fatta per i fitoestrogeni contenuti nella soia spesso correlati ad una bassa conta di spermatozoi negli uomini, ad un basso livello di testosterone, all'infertilità e all'aumento di rischio di cancro. In effetti i fitoestrogeni sono come degli estrogeni naturali che potrebbero interferire con gli ormoni presenti nel corpo degli uomini.
E' vero che l'uomo (inteso come maschio e non l'essere umano) ha anch'esso un certo livello di estrogeni, ma è anche vero che averne in quantità superiori alla media comporta seri rischi in quanto i fitostrogeni della soia andrebbero ad interferire con le normali funzioni ormonali maschili.
Le stesse molecole della soia vengono per esempio utilizzate in alcuni farmaci femminili per regolare alcuni sintomi legati al mestruo o alla menopausa.
In effetti una ricerca in merito mostra che bere 2 bicchieri di latte di soia al giorno altera la regolarità del ciclo, mentre i bambini che consumano regolarmente latte di soia hanno effetti ormonali superiori alla media di circa 10 volte.

Ci sono poi tantissime altre ricerche che collegano il consumo di soia a pericolose malattie della tiroide e del cervello. Ma è inutile dilungarci ulteriormente. I potenziali effetti dannosi del soia e del latte di soia sono evidenti e per questo il mio consiglio è di mangiarla con molta moderazione o di eliminarla del tutto dalla nostra tavola a meno che non abbia subito processi di lavorazione o di cottura atti appositamente ad eliminare la pericolosità di questo legume. Ma nel dubbio, meglio evitarla.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Hamburger di soia vegan
Ricetta per hamburger di soia
I salumi sono cancerogeni
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Le uova fanno ingrassare?
Migliori padelle antiaderenti
Sale kosher: cos'è?
La mortadella è cotta?
Gorgonzola in gravidanza
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Differenza tra provola e scamorza
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti