HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME FARE IL LIEVITO MADRE SECCO

Come fare il lievito madre secco. Il procedimento semplice per fare il lievito secco in casa ideale per conservare del lievito e ritrovarselo così a disposizione in qualsiasi momento.

Ormai che imparato come fare il lievito madre in casa ti sei accorta che stargli dietro è piuttosto impegnativo perchè richiede attenzioni periodiche e rinfreschi continui per evitare che il lievito affievolisca il suo potere lievitante fino poi a morire del tutto.
Se devi andare in vacanza o non hai più il tempo per occuparti così spesso del tuo lievito madre per via dei vari impegni quotidiani, ti tornerà molto utile questa immediata guida su come fare il lievito madre secco che ti permetterà di conservarlo anche per 1 anno intero liberandoti così da qualsiasi impegno nei suoi confronti.

Essiccare il lievito madre è davvero molto semplice, bastano solo pochi passaggi.
Ti basta spalmare un po' di lievito madre su della carta forno come fosse della marmellata su una fetta di pane e lasciarlo essiccare all'aria aperta sotto il sole per almeno 2 giorni (se in inverno, prolunga l'essiccazione per qualche giorno ancora fino a quando il lievito non diventa molto secco).
Una volta secco, riduci il lievito in polvere manualmente per esempio pestandolo con un cucchiaio, un mortaio o un mattarello o utilizzando anche un frullatore o un robot da cucina. Poi riponi il lievito in polvere dentro un barattolo pulito o un sacchetto per alimenti e lascialo su un ripiano della cucina fresco ed asciutto.
Il lievito secco dura anche 1 anno e, secondo alcune esperienze lette sul web, anche di più. Ma sappi che comunque per un anno sarà riutilizzabile sicuramente.


Come utilizzare questo lievito? Per riattivare il lievito secco dovrai rinfrescarlo come nel caso del lievito madre fresco.
Prendi del lievito secco e impastalo con uguale quantità di farina e acqua tiepida e lascialo riposare al caldo in una ciotola di plastica per 24 ore con sopra una copertina. Usa della farina forte (cioè ricca di glutine) per facilitarti il compito come per esempio la farina manitoba.
Riprendi un'altra quantità uguale di acqua tiepida e farina e ripeti l'operazioneogni 12 ore per altre 2 volte e poi ogni 8 ore per altre 2 volte lasciandolo riposare sempre al caldo e ben coperto.
A questo punto il lievito dovrebbe raddoppiare il suo volume. Se non è successo nulla, ripeti le operazioni un altro paio di volte e fai comunque la tua prima panificazione perchè con un po' di fiducia tornerà ad essere un lievito madre vispo e attivo come prima.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Ricetta ciambella, la ricetta classica
Differenza tra farina 0 e 00
Come fare il lievito madre in casa
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Farina di forza: cos'è?
Come fare una focaccia senza lievito
Come farcire la focaccia
Focaccia con farina di farro
Come fare il lievito madre secco
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Differenza tra broccoli e friarielli
Cos'è SuperCuoca Contatti