HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

DIFFERENZA TRA FARINA 0 E 00

Usate moltissimo nelle cucine di tutto il mondo, in pochi sanno quale sia la vera differenza tra farina 0 e 00. Ecco spiegato nel dettaglio quali sono le differenze tra queste due farine e come si utilizzano.

Tutti, chi più chi meno, abbiamo usato almeno una volta nella nostra vita queste due farine: la farina 0 e la farina 00. Si tratta di farine piuttosto comuni che possono essere impiegate per la preparazione di diverse ricette: da un piatto di linguine fresche della domenica ad una classica forma di pan di Spagna per la base di una torta fatta in casa. E parlando proprio di differenza tra farina 0 e farina 00 una delle prime caratteristiche che spicca tra le due farine sta proprio nel fatto che la farina 0 viene comunemente usata per la panificazione, le pizze e le focacce, mentre la farina 00 viene solitamente usata nella preparazione di dolci.

Ma perchè questa differenziazione di uno stesso prodotto? Non tutte le farine sono uguali. La differenza tra la farina 0 e 00 sta nel grado di raffinazione, infatti la farina 00 è più raffinata della farina 0 essendo stata lavorata per molti più stadi di macinazione (partendo dai chicchi fino alla farina stessa). In pratica nella farina 0 si trovano quasi tutte le parti del chicco di grano, mentre nella farina 00 la parte più esterna viene eliminata completamente.


Questo diverso procedimento di lavorazione si traduce in differenze anche dal punto di vista nutrizionale: la farina 00 contiene meno glutine e ha meno scorie del chicco di grano, mentre la farina 0 contiene più glutine quindi ha una consistenza molto più elastica. Proprio per questo motivo la farina 0 viene usata maggiormente nel fare il pane.
E' normale quindi che queste due diverse farine contengano anche diverse proporzioni di sali minerali, vitamine e proteine che sono presenti in maggiore quantità ovviamente nella farina meno raffinata ovvero la farina 0.
La farina 00 risulta quindi anche più chiara della farina 0: la prima è molto bianca, l'altra tende più verso il giallino.

I due tipi di farina hanno anche due tempi diversi di lievitazione: minore è la raffinazione della farina, più lunghi saranno i tempi di riposo per far sì che la pasta lieviti sufficientemente.
Tra l'altro più lungo è il tempo di lievitazione che si aspetta per preparare ricette come pizze e focacce e più digeribili saranno i prodotti finali, ma anche più "leggeri" al tatto.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Differenza tra farina 00 e manitoba
Ricetta ciambella, la ricetta classica
Quante patate servono per preparare gli gnocchi?
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Farina di forza: cos'è?
Come fare una focaccia senza lievito
Come farcire la focaccia
Focaccia con farina di farro
Come fare il lievito madre secco
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti