HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

TAGLIATELLE FATTE IN CASA

La ricetta classica per delle tagliatelle fatte in casa. La lavorazione delle tagliatelle non è poi così difficile, sarai felice nel sapere che puoi facilmente ricrearle a casa tua con pochissimi ingredienti e attrezzi.

Chi non conosce le tagliatelle? Si tratta di una tipica pasta italiana usata soprattutto dal Centro al Nord Italia. Prende il nome dall'operazione di "taglio" dell'impasto che avviene subito dopo averlo spianato sul ripiano di lavoro e averlo arrotolato su se stesso. Il taglio avviene lateralmente al rotolo di pasta che si è creato.

Le tagliatelle fatte in casa sono semplici da preparare, bastano solo uova e farina. Il loro colore più o meno giallo dipende dalla quantità di uova che aggiungete alla farina ed anche dalla loro qualità. Infatti, le uova prodotte da galline libere di gironzolare su un terreno aperto sono solitamente più gialle ed anche più gustose rispetto alle uova di galline che vivono in gabbia (ad eccezione di galline che mangiano mangime appositamente creato per conferire artificialmente un colore più scuro ai tuorli).

La regola principale per delle tagliatelle fatte in casa è semplice: si usa un uovo intero ogni 100 grammi di farina. Per circa 300 grammi di tagliatelle vi serviranno:
- 200 grammi di farina 00
- 2 uova medie

La loro preparazione può essere fatta a mano o con l'aiuto di un'impastatrice.
Per prepararle a mano dovrete setacciare la farina su un piano da lavoro, fare un buco al centro e mettervi le uova dentro. Sbattete le uova con una forchetta e un pizzico di sale.
Raccogliete quindi la farina posta sui bordi e fatela assorbire dalle uova. Mescolate fino a quando la farina è stata raccolta tutta. Impastate con energia fino a quando le uova hanno assorbito tutto e non rilasciano più albume e tuorlo in eccesso. L'impasto deve risultare di colore giallo, omogeneo e liscio.
Se pensate che sia venuto fuori un po' troppo secco (potrebbe capitare a causa del peso delle uova), aggiungete un tuorlo.
Dopo averla impastata, fate riposare la pasta per almeno 30 minuti coperta da un panno umido per evitare che si secchi la superficie.


Dopo aver creato l'impasto, distendetelo con un matterello fino ad ottenere una sfoglia spessa tra 0,5 e 1 millimetro. Cospargete di farina durante la lavorazione per evitare che la sfoglia si appiccichi. Arrotolatela su sé stessa e tagliatela a fettine. L'Accademia italiana della cucina insieme alla Confraternita del tortellino hanno decretato che la larghezza giusta delle tagliatelle deve essere di 7 mm quando cruda e 8 mm se cotta.
A questo punto le vostre tagliatelle sono pronte per essere cucinate. Fate cuocere le tagliatelle per circa 5 minuti in acqua bollente e già salata e comunque fino a quando vengono a galla (ma assaggiatele prima di scolarle). Conditele come più vi piace.

I sughi ideali per le tagliatelle fatte in casa sono senza dubbio tutti quei sughi robusti e dai gusti forti e decisi come ad esempio il sugo di maiale, un sugo ai funghi porcini o un più classico ma ottimo ragù di carne. La loro porosità in superficie permette una maggiore tenuta del sugo nel piatto. Non sono meno conosciute infatti le tagliatelle ai funghi.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Taralli alla cipolla
Come fare la besciamella
Come fare il lievito madre in casa
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Come fare degli ottimi spaghetti aglio olio e peperoncino
Come si chiamano gli spaghetti liguri?
Pasta con fiori di zucca e gamberetti
Come fare spaghetti al tonno in bianco
Come cucinare spaghetti e gamberetti
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti