HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

CUCINARE CON OLIO DI COCCO

Trucchi e consigli per cucinare con olio di cocco. Scopri a cosa serve l'olio di cocco, che funzioni ha in cucina e quali sono i suoi benefici.

L'olio di cocco inizia a prendere piede in cucina per i suoi innumerevoli benefici. Cucinare con olio di cocco ha i suoi perchè. Per esempio grazie al contenuto di acidi grassi che aumentano il metabolismo in maniera esponenziale, aiuta il nostro organismo a perdere peso in eccesso. Le persone che iniziano una dieta povera di grassi possono anche introdurre il consumo di olio di cocco per ridurre il grasso in eccesso soprattutto nella zona addominale. Un altro beneficio dell'olio di cocco è la riduzione del senso di fame che si traduce quindi in una riduzione indiretta di calorie.
Tra le altre cose lo stesso olio di cocco è povero di calorie. Non è particolarmente pesante e ha funzioni lenitive e antiossidanti. Ricco di nutrienti, nutrizionisti e dietologi lo inseriscono nelle diete come fonte necessaria al corretto ed equilibrato funzionamento organico.

Per cucinare con olio di cocco non serve una preparazione straordinaria in materia. L'olio di cocco è utilizzabile in molte ricette: da risotti a primi di pasta, dai piatti di carne a quelli di pesce, dai dolci ai piatti a base vegetariana.


Cucinare con olio di cocco è semplice e in generale può essere sostituito semplicemente all'olio che usiamo giornalmente. Va benissimo quindi per qualsiasi pietanza non solo piatti orientali ma anche nostrani.
Ricordate comunque che l'olio di cocco è allo stato solido sotto i 25°. In questo caso potete farlo sciogliere a bagno maria prima del suo utilizzo classico. Utilizzate quindi ingredienti a temperatura ambiente o caldi (e non freddi) per evitare di farlo solidificare mentre si prepara una pietanza. Se comunque si formano dei pezzetti di olio, prova a scaldare il tutto a bagno maria o se non è un problema continua a cucinare come se non fosse successo nulla. Se la ricetta lo permette, si potrebbe anche mixare tutti gli ingredienti disperdendo così i pezzetti solidi di olio di cocco.

Per far saltare i cibi in padella l'olio di cocco sembra la soluzione migliore. Grazie al suo alto punto di affumicatura, l'olio di cocco tollera temperature più elevate di altri oli.

Il suo sapore è tipicamente neutro e quasi dolce ma potrebbe avere un sentore di cocco (ovviamente). In tal caso servirà un po' di tempo per abituarsi. Dopo tutto anche l'olio d'oliva lascia un sentore di oliva al cibo, ma ormai non ci facciamo neanche caso. Molti utilizzano l'olio di cocco anche nei dolci caratterizzandoli con quel gusto esotico tipico dei dolci dell'estremo oriente.
Dove comprarlo? Se non riuscite a trovarlo al supermercato (anche se generalmente gli ipermercati lo vendono), potete provare col negozietto sotto casa di cibi etnici. Sarà davvero difficile non trovarlo lì e il prezzo sarà anche molto conveniente.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Cosa fare con la farina di cocco
Frittata senza olio al forno
Cos'è la panna vegetale
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Le uova fanno ingrassare?
Migliori padelle antiaderenti
Sale kosher: cos'è?
La mortadella è cotta?
Gorgonzola in gravidanza
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Differenza tra provola e scamorza
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti