HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

ORIGINI DELLA BIRRA

Sai proprio tutto sulla birra, sulle sue varietà, come si produce e sulla sua fermentazione ma ne sai ben poco su come venne creata? Scopri le origini della birra senza troppi e noiosi dilungamenti storici e vantati con gli amici al pub.

Bevuta e apprezzata moltissimo dai giovani e non in tutte le sue varianti, la birra ha origini molto lontane che risalgono addirittura a migliaia di anni fa, in pratica quando l'uomo smise di trasferirsi da una terra all'altra in cerca di cibo e cominciò a coltivare i primi cereali come il frumento.
Le prime testimonianze che narrano della birra appartengono ai sumeri, la prima popolazione al mondo che creò un vero insediamento nell'antica regione della Mesopotamia. In pratica pare che la nascita della birra sia un processo dovuto al puro caso, infatti potenzialmente qualsiasi cereale può fermentare grazie agli zuccheri in essi contenuti che vengono a contatto con batteri del lievito presenti nell'aria stessa. Per esempio, alcuni test chimici dimostrano che usando comuni brocche di ceramica in cui si mettevano i cereali, già 7.000 anni fa potrebbe essersi prodotta la prima birra. In ogni caso un'antica poesia sumera risalente a quasi 4.000 anni fa recita quella che è la prima ricetta dell birra dedicandola niente di meno che proprio alla dea della birra Ninkasi. Quindi è certo che le origini della birra risalgano agli antichi sumeri.


Ma la storia della birra non finisce qui. Dopo i sumeri, abbiamo tracce della birra anche tra gli egizi che cercarono di migliorarne la tecnica di fermentazione.
Si passa poi anche dagli antichi greci dove perfino Platone, noto antico filosofo, ne elogia la bevanda esclamando: "Deve essere stato un uomo saggio a inventare la birra".
La birra finì poi tra le mani dei romani che iniziarono a snobbarla considerandola una bevanda adatti ai barbari tutto a favore del vino, bevanda ben più apprezzata.
Le origini della birra vedono protagonisti anche i monaci del Medioevo che si specializzarono nella produzione di birra introducendo l'uso del luppolo e ricreando di fatto la birra come la beviamo oggi giorno. In quello stesso periodo la birra veniva consumata in tutte quelle zone dove vi erano serie difficoltà a coltivare piante dell'uva: la birra era quindi la soluzione più immediata specie per le classi sociali meno fortunate.
A partire dalla seconda metà del 1700, la produzione della birra migliora radicalmente con l'avvio industriale e la produzione su larga scala. I miglioramenti erano dovuti anche all'introduzione del termometro e del densimetro inventati proprio in quel periodo.

Oggi le tecniche sono più raffinate e sofisticate ma per lo più il principio di fermentazione dei cereali rimane sempre lo stesso. Il mosto zuccheroso che si viene a creare dalla fermentazione viene poi mischiato con il luppolo (la combinazione più famosa) ma anche con frutta e altri elementi per donare ogni volta un sapore caratteristico ed unico ad ogni tipologia di birra prodotta.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Cos'è il miglio
Come fare la pizza senza lievito
Come cuocere il riso senza farlo scuocere
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Le uova fanno ingrassare?
Migliori padelle antiaderenti
Sale kosher: cos'è?
La mortadella è cotta?
Gorgonzola in gravidanza
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Differenza tra provola e scamorza
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti