HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

L'OLIO DI PALMA È IDROGENATO?

L'olio di palma è idrogenato? Un dibattito senza fine quello sull'olio di palma. Vediamo di capirci qualcosa di più sul suo utilizzo e se fa bene o male al nostro organismo.

Prima di rispondere alla domanda "L'olio di palma è idrogenato?" cerchiamo di capire cosa vuol dire "idrogenato". In campo alimentare con questa parola si indicano spesso i grassi idrogenati, cioè alcuni oli e grassi che pur essendo di origine naturale subiscono un processo di lavorazione, l'idrogenazione appunto, che di fatto li rende oli e grassi artificiali. Questo processo trasforma i grassi polinsaturi (cioè i grassi buoni a cui fanno parte per esempio le molecole omega-3, omega-6 e omega-9) in grassi trans responsabili di numerosissime malattie cardiovascolari. Questo processo viene attuato solo perchè in questo modo gli oli idrogenati hanno una durata maggiore, è possibile trasformare l'olio in un grasso spalmabile e perchè gli oli idrogenati resistono di più ad alte temperature permettendo quindi di utilizzarli più volte per la frittura. Fatta questa doverosa premessa sulla pericolosità dei grassi idrogenati, cerchiamo di capire qualcosa in più sull'olio di palma enormemente utilizzato nell'industria alimentare.


Adesso rispondiamo alla domanda principale per capire se l'olio di palma è idrogenato o meno. L'olio di palma viene estratto dalla palma da olio. Si tratta di un olio contenente grassi saturi non idrogenati. I grassi saturi si suddividono in grassi "buoni" e grassi "cattivi". E' risaputo comunque che un consumo eccessivo o continuo dei grassi saturi può provocare malattie cardiovascolari e innalzare il livello di colesterolo. Quindi l'olio di palma non è idrogenato, ma il problema sorge quando viene usato nelle grandi aziende alimentari dove il rispetto per la salute del cliente è una cosa e il rispetto della propria economia aziendale un'altra.

Quando viene riscaldato, l'olio di palma perde molte proprietà nutritive tra cui alcuni antiossidanti di cui è ricco allo stato naturale. L'olio di palma integrale è ricco anche di vitamina A. Ma una volta raffinato perde quasi del tutto queste proprietà rendendolo un grasso fine a sé stesso.
Ma perchè quest'olio è così diffuso? L'olio di palma raffinato viene utilizzato per produrre molti alimenti non solo per le sue caratteristiche che lo rendono adatto ai cibi industriali ma soprattutto perché il suo costo è alquanto basso. Viene usato moltissimo nella produzione di biscotti, merendine e creme spalmabili varie.

Per concludere, bisogna preoccuparsi sull'uso dell'olio di palma? Si può rispondere alla domanda sottolineando il fatto che quest'olio non è poi così diverso dal burro. Anche il burro è fatto di grassi saturi, quindi grassi pericolosi per la nostra salute. Sappiamo tutti come il burro o lo strutto debbano essere usati con moderazione. Lo stesso vale per l'olio di palma.
L'olio di palma ha trovato larga diffusione proprio per sostituire tutti quei grassi idrogenati (come la margarina) che facevano sicuramente molto più male al nostro organismo. L'olio di palma non è idrogenato ma va assunto in basse dosi un po' come si farebbe con del normale burro. Mica mangiate ogni giorno la crostata della nonna fatta col burro, non è così?
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Chiacchiere light senza burro
Come si ricava l'olio di palma
Gelato alla frutta e colesterolo
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Le uova fanno ingrassare?
Migliori padelle antiaderenti
Sale kosher: cos'è?
La mortadella è cotta?
Gorgonzola in gravidanza
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza tra provola e scamorza
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Spaghetti con astice congelato
Cos'è SuperCuoca Contatti