HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

COME CUOCERE GLI SPAGHETTI DI RISO

Trasparenti e fatti con acqua e farina di riso, gli spaghetti di riso non sono solo buoni ma sono anche adatti ai celiaci. Ma come cuocere gli spaghetti di riso? Ecco le varie modalità di cottura per non rovinare questi golosi spaghetti orientali.


Immagine: http://www.epicurious.com/recipes/food/views/rice-noodles-51114800
Uno dei piatti più conosciuti della cucina orientale sono sicuramente gli spaghetti di riso che in Italia hanno trovato largo consumo sia perchè siamo una nazione di "mangia spaghetti" e sia perchè c'è una maggiore conoscenza sull'intolleranza al glutine. Il riso infatti completamente privo di glutine è un ottimo alimento anche per i celiaci che negli spaghetti di riso trovano una valida alternativa alla classica pasta di grano duro.

Ma gli spaghetti di riso sono decisamente diversi dai classici spaghetti a cui siamo abituati sia nella consistenza che nelle modalità di cottura. Capire come cuocere gli spaghetti di riso è essenziale per non combinare un pasticcio e ritrovarsi con una poltiglia senza forma più simile ad una gelatinosa medusa (fidati, a me è capitato di ridurre gli spaghetti di riso in questo modo proprio perchè non ne conoscevo la cottura).

Come cuocere gli spaghetti di riso.
Gli spaghetti di riso sono molto sottili e leggeri (anche se è possibile trovarli nelle sembianze di linguine), per questo motivo hanno bisogno di una cottura molto veloce e vanno maneggiati molto delicatamente per evitare di frantumarli prima di cuocerli.


Se hai intenzione di mangiare gli spaghetti in una zuppa ti basterà immergerli direttamente nella zuppa e attendere che si ammorbidiscano.
Se vuoi cuocere gli spaghetti di riso per poi condirli fa in questo modo:
  • metti gli spaghetti in una pentola;

  • ricoprili con dell'acqua calda: usa acqua bollente se vuoi cuocerli completamente, usa acqua calda e non bollente per cuocerli solo in parte proseguendone poi la cottura in padella con altri ingredienti;

  • lascia gli spaghetti immersi nell'acqua calda per 5-10 minuti al massimo o comunque non appena cominciano ad aprirsi;

  • controlla che non si cuociano troppo per evitare che diventino una brutta poltiglia senza forma;

  • se gli ingredienti per condirli sono già pronti, scola gli spaghetti di riso e incorporali al condimento;

  • se il condimento non è ancora pronto, scola gli spaghetti, raffreddali con acqua fredda per interrompere il processo di cottura e mettili da parte in una ciotola o nella pentola con un filo d'olio (meglio se olio di sesamo) per non farli incollare tra loro.


In altre parole, per cuocere gli spaghetti di riso non si deve usare un fornello a fiamma viva come avviene con i nostri normali spaghetti di grano, ma basta semplicemente immergerli in acqua calda per diversi minuti.

Dove trovare gli spaghetti di riso? Puoi facilmente trovarli al supermercato in special modo nelle grandi catene e nei negozi di prodotti etnici.
Puoi condire gli spaghetti di riso come meglio preferisci, un po' come faresti con dei normali spaghetti italiani:
  • saltati in padella con verdure miste;

  • conditi con una sugo a base di carne;

  • conditi con pesce.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Moussaka con patate e melanzane
Cucinare con olio di cocco
Come si cucina l'aragosta surgelata
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Come cuocere gli spaghetti di riso
Risotto crema di scampi
Come si cuoce il cous cous
Risotto con riso Basmati
Cuocere il riso nel microonde
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti