HOME CATEGORIE CONTATTI
CERCA RICETTA O ARTICOLO

DIFFERENZA TRA SCAMPI E GAMBERONI

Ovviamente questi due crostacei non sono la stessa cosa. Scopri tutte le differenze tra scampi e gamberoni conoscendo gli usi che se ne fanno in cucina, il loro naturale habitat e la differenza nelle loro carni.

E' vero, sembra una domanda dalla risposta banale e scontata eppure non tutti conoscono la differenza tra scampi e gamberoni anche perchè gli scampi non sono così tanto utilizzati in cucina e se li si vede per la prima volta già belli cotti, impiattati e puliti è più che naturale e logico chiedersi quale sia la differenza tra i due crostacei.

Sia gli scampi che i gamberoni vengono usati su primi piatti quali ad esempio risotto agli scampi (che solitamente viene preparato anche con del cognac), risotto ai gamberoni (che può essere preparato anche con dello spumante) oppure linguine agli scampi (nella preparazione praticamente identica a quella degli spaghetti ai gamberoni (o con gamberi).
Effettivamente le ricette tra i vari piatti che li vedono protagonisti sono spesso molto simili tra loro e a vederli già pronti e puliti su un piatto scampi e gamberoni sembrano uguali. Ma allora dov'è la differenza?


Ecco la semplice differenza tra scampi e gamberoni: sono due diversi crostacei. Entrambi i crostacei hanno una forma allungata con 10 zampe e per questo appartengono agli ordini dei crostacei detti decapodi.
Scampi e gamberi sono entrambi molto apprezzati in cucina e lo scampo, strano ma vero, è il crostaceo più importante a livello commerciale.
Gli scampi vivono nel nord-est dell'oceano Atlantico e anche nel nostro Mare Mediterraneo.
A differenza del gambero comune più utilizzato nelle nostre cucina, lo scampo ha delle chele che ben lo differenziano dal gambero e per questo lo caratterizzano in modo specifico. Non bisogna dimenticare però che alcuni gamberi d'acqua dolce hanno delle chele molto pronunciate come per esempio il gambero rosso della Louisiana originario del Centro-Sud degli Stati Uniti e del Nord-Est del Messico.

Un'altra differenza tra scampi e gamberoni sta nel carapace o in altre parole il "guscio" dei crostacei. Quello degli scampi è notoriamente più difficile da togliere e per questo è consigliato inciderlo con un paio di formici lungo tutta la lunghezza prima di cuocerlo. Infatti il carapace degli scampi risulta più duro e anche più spinoso e per questo non può essere rimosso facilmente a mani nude come si farebbe con un normale gamberone.

L'ultima differenza tra scampi e gamberoni sta nella polpa. Gli scampi hanno una carne più delicata e morbida ma anche meno consistente e presente in minore quantità rispetto ai gamberi da cui invece è possibile prelevare una notevole quantità di carne altrettanto apprezzata e gustosa.
Nella foto sopra puoi vedere sia gli scampi (a sinistra) che i gamberoni (a destra). Qui sotto invece un esemplare di scampo in tutta la sua bellezza.
ALTRI CONSIGLI E RICETTE
Differenza tra fusi e cosce di pollo
Differenza tra grano e frumento
Differenza tra provola e scamorza
COSA NE PENSI? LASCIA UN COMMENTO
SEGUICI SU FACEBOOK
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
RECENTI
Trota salmonata: cos'è?
Come cucinare gli scampi alla griglia
Differenza tra scampi e gamberoni
Come si cucina l'aragosta surgelata
Come fare il salmone affumicato in casa
I PIU' LETTI
Cosa sono le animelle
Differenza mazzancolle e gamberi
Come cucinare l'hamburger
Differenza tra provola e scamorza
Impanatura senza uova
Cos'è SuperCuoca Contatti